GIOVANISSIMI: OSAF-OLR, IL DERBY DELLA “PAURA”

Derby sentito per i ragazzi di mister Rusconi, costretto ancora una volta a vedere i suoi fuori dal campo (sempre meglio che dall’Inghilterra mister). Tagliabue e compagni non riescono a confermare le belle prestazioni delle scorse partite, infatti entrano in campo con una paura “viva”, che tutti hanno notato. Linea difensiva troppo bassa, timore di giocare il pallone, paura ad alzarsi e ad accompagnare il duo Scaratti-Klebert, abbandonati alle grinfie dei difensori avversari. Loro, ovviamente, non giocano a pallone: palla su e quel che succede succede. Per “su” si intende proprio “su, in cielo”. La loro fisicità è un fattore, purtroppo, a nostro sfavore. La strigliata degli allenatori nell’intervallo punge, probabilmente, nell’orgoglio i gialloblu, che almeno provano a giocarla la partita, rendendosi pericolosi (ogni tanto, non sempre). Incredibile la punizione a due in area non sfruttata da Remartini (i giornali lo hanno nominato indiscusso monarca di Lainate: Re Martini. Almeno la Prealpina dice così). Purtroppo la partita termina con un pareggio, il primo della stagione. Ora sotto con un altro derby, mattutino, in casa. In casa si è più sicuri, la paura non esiste!!!!!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Protected by WP Anti Spam